Category Archives: Online

Un palleggio per il Congo

Il progetto “Un palleggio per il Congo” nasce dalla volontà di Djuma Roncati, atleta della Scuola Pallavolo Biellese nato a Kinshasa, nella Repubblica Democratica del Congo.

Sono stati l’affetto e la generosità di una famiglia biellese a fare in modo che il nostro cammino e quello di Djuma si incrociassero. Spinti dal suo entusiasmo, abbiamo sviluppato questo progetto per fare in modo che la nostra grande famiglia possa aiutare molti bambini congolesi.

Per questo progetto abbiamo scelto di affidarci alla Fondation Viviane, fondata nel 1996 da Phemba Tsasa Viviane. La fondazione garantisce cure e scolarizzazione a minori abbandonati e offre cure fisioterapiche a 200 bambini con disabilità.

Spesso i minori in queste condizioni sono considerati “sorciers” (stregoni), venendo di conseguenza emarginati ed abbandonati. A questi bambini lo stato non garantisce alcuna assistenza sanitaria. La fondation Viviane offre cure e riabilitazioni gratuite, garantendo un livello di assistenza dignitoso ed equo.

L’obiettivo è quello di raccogliere vestiti usati ma in buono stato che per svariati motivi non utilizziamo più, a noi possono sembrare inutili ma per un bambino a Kinshasa possono fare la differenza.

Gli abiti verranno raccolti il 19 dicembre dalle ore 17 in poi, in occasione della partita della prima squadra della Scuola Pallavolo Biellese, l’ultimo appuntamento con i nostri ragazzi prima della sosta natalizia.

Da Biella, grazie al prezioso aiuto di Monteleone Trasporti, arriveranno a Firenze, dove Djuma e Phemba Tsasa Viviane si occuperanno dello smistamento e della spedizione in Congo.

Si tratta di un progetto molto importante per la Scuola Pallavolo Biellese, che punta molto a far diventare la pallavolo un mezzo sociale nel territorio.

Vi aspettiamo numerosi per questa giornata di festa e saremo molto grati per l’aiuto che ci darete!

Addetto Stampa SPB

Scuola Pallavolo Biellese apre al Sitting Volley

Mercoledì 8 dicembre, al Palapajetta, la Scuola Pallavolo Biellese organizzerà un Open Day per la disciplina del Sitting Volley. 

Avremo l’onore di ospitare Federico Blanc, che è stato il capitano della nazionale italiana di Sitting Volley e descrive il suo sport come uno “strumento per unire nell’uguaglianza”. 

Tutti i giorni cerchiamo di insegnare ai nostri ragazzi che lo sport è passione ed inclusione – inizia Giusi Cenedese –. Questa iniziativa è il miglior modo per trasmettere questa idea e le parole di Federico Blanc portano un messaggio importante, che è alla base della decisione di SPB di aprire le porte a questa meravigliosa disciplina. 

Siamo onorati ed entusiasti di iniziare questo percorso proprio con Federico e la squadra di Sitting Volley della società Chieri 76 del presidente Filippo Vergnano – prosegue Giusi -. Non vediamo l’ora di trasmettere a tutti gli atleti biellesi i valori di questo sport.

Il ritrovo sarà al Palapajetta alle ore 15 di mercoledì 8 dicembre. Potremo assistere ad una breve spiegazione delle regole e ad una partita amichevole di Sitting Volley per la prima volta nel biellese!

A seguire gli atleti delle giovanili e il pubblico presente nel palazzetto potranno scendere in campo e provare a giocare in prima persona. Per tutti gli amanti del mondo della pallavolo è un appuntamento imperdibile, vi aspettiamo numerosi!

Addetto Stampa SPB

Conosciamo il nostro sponsor Monteleone Trasporti e l’Amministratore Delegato Federico Maio

La Scuola Pallavolo Biellese è orgogliosa di continuare il percorso iniziato l’anno scorso con Monteleone Trasporti, in particolare nella persona di Federico Maio, Amministratore Delegato dell’azienda.   

Di cosa si occupa Monteleone Trasporti?

La nostra azienda è specializzata in logistica, trasporti e servizi. Puntiamo a offrire al cliente la miglior esperienza possibile e a soddisfarlo in tutte le sue richieste, il nostro obiettivo è consegnare le merci al momento giusto, nel posto giusto e in perfette condizioni. L’azienda è operativa da più di settant’anni, quindi abbiamo anche molta esperienza nel nostro campo. 

Dove effettuate le consegne e quali materiali trasportate?

Noi consegnamo su tutto il territorio nazionale ed europeo; siamo specializzati nella consegna di diverse tipologie di merci: dai filati alle materie plastiche, dal cemento ai macchinari elettrici, fino ad arrivare a materie pericolose.

Quante persone ruotano intorno all’azienda?

All’interno del nucleo di Monteleone Trasporti lavorano una cinquantina di dipendenti, che sono affiancata da circa duecento collaboratori esterni, calcolando il personale amministrativo, i magazzinieri e gli autisti. Mia madre Zelia Monteleone è la presidente dell’azienda, mentre io e mio fratello Andrea siamo gli Amministratori Delegati.

Inoltre tengo a dire che abbiamo un grande numero di mezzi su strada, oltre duecento, che vanno dal semplice furgone fino ai veicoli speciali.

Quali sono gli obiettivi di quest’anno per la Scuola Pallavolo Biellese?

Quest’anno abbiamo due obiettivi fondamentali: creare degli ambienti per atleti di sitting volley e far crescere il settore giovanile della società. 

Il primo punto è importante perché è un tema che abbiamo in programma da tempo, inizialmente pensando anche agli Special Olympics, ma poi ci siamo soffermati su uno sport che manca a livello territoriale. 

Per quanto riguarda i giovani della società, abbiamo deciso di creare la squadra di Serie D, per far giocare i ragazzi ad un alto livello.

Quali sono gli elementi che legano il lavoro alla Scuola Pallavolo Biellese?

Io credo fermamente nel fatto che in ambiente lavorativo debba crearsi una grande famiglia, per rendere produttivi gli sforzi. La stessa cosa si riflette sulla nostra società di pallavolo, per lavorare bene bisogna essere un gruppo unito che insieme cerca di ottenere risultati. 

Inoltre in entrambe le situazioni ci sono delle persone che si mettono a disposizione per la riuscita delle attività, che nel caso della SPB non è scontato. Avere un gran numero di persone nello staff è motivo di orgoglio per la società e bisogna ringraziare tutte le persone che spendono del tempo per la Scuola Pallavolo Biellese gratuitamente.

Le parole di Federico Maio ci introducono ad una nuova stagione sportiva, la Scuola Pallavolo Biellese è orgogliosa di portare avanti un progetto insieme allo sponsor Monteleone Trasporti per continuare a crescere insieme come realtà sportiva fondamentale nel territorio biellese. 

Addetto Stampa SPB

Fabio Lavecchia saluta la SPB

L’allenatore delle due squadre di giovanile U15 e U17 della Scuola Pallavolo Biellese saluta la società al termine di una stagione piena di emozioni.

Durante l’anno passato ha avuto un ruolo molto importante all’interno dell’organizzazione del club, infatti oltre ad essere un punto di riferimento per i ragazzi più giovani, è stato fondamentale per la prima squadra, la Serie C, che ha avuto la fortuna di sperimentare le abilità del tecnico in qualità di scoutman. 

L’essere arrivati ad un soffio dalla Serie B ha coronato un anno pieno di soddisfazioni. La prima squadra è riuscita a superare le difficoltà date dalla pandemia e arrivare ad un ottimo risultato – commenta Lavecchia –. Il consiglio che voglio dare ai ragazzi è di non considerare questa stagione come un traguardo, ma come un punto di partenza. Ai ragazzi che ho allenato quest’anno posso solo dire di dare il massimo come hanno fatto insieme a me. Non mollate mai e inseguite i vostri sogni!

Separarsi da Biella è doloroso e difficile, perché il gruppo che si è creato è fantastico, con lo staff, i ragazzi della Serie C e quelli del giovanile – continua il tecnico –. So per certo che la Scuola Pallavolo Biellese rimarrà per sempre nel mio cuore come un bellissimo ricordo. Continuerò a seguire le squadre a distanza, perché farò parte di un club femminile all’estero, ma mi porterò dietro tutte le esperienze accumulate in quest’anno. Grazie SPB!” 

Grazie di tutto Fabio! 

Addetto Stampa SPB

Nuova esperienza per i gemelli Frison in Serie B ad Alto Canavese.

Nella stagione 2021/2022 la Scuola Pallavolo Biellese non vedrà nel suo roster di giocatori i due gemelli David ed Emanuele.
Dopo aver vestito i colori biellesi a lungo, per loro inizia una nuova avventura a Cuorgnè in Serie B, con l’Alto Canavese Volley. 

Un trasferimento importante per il futuro di questi due ragazzi, che vedono le loro indiscusse qualità essere apprezzate anche ad un livello tecnico maggiore. 

Non è stata una scelta facile, perché sono molto legato a SPB che mi ha cresciuto come giocatore e ai ragazzi della squadra, con cui ho fatto una stagione strepitosa lo scorso anno e a cui sono molto legato personalmente oltre che sportivamente – spiega Emanuele -. Non potevo lasciar scappare questa occasione di allenarmi e giocare con dei giocatori molto forti in un campionato di livello più alto, dove posso confrontarmi con avversari esperti e conoscere una faccia della pallavolo che prima non conoscevo”. 

Secondo David l’anno in prestito sarà importante per la propria crescita personale: “Questo trasferimento è un treno da non perdere, allenarsi con ragazzi più forti e più esperti di noi sicuramente gioverà al nostro livello di gioco. Sarà la prima esperienza in Serie B e questo è sicuramente motivo di orgoglio per me e per mio fratello. Questo non è assolutamente un addio al mondo pallavolistico biellese che ci ha dato e ci darà ancora tanto”.

Emanuele e David hanno ricevuto questa offerta importante – inizia l’allenatore della Serie C Carlos Di Lonardo – ed è giusto per loro non lasciarsela scappare dalle mani. Fare esperienza è molto importante, soprattutto quando si è giovani e io sono sempre stato a favore di questo trasferimento, anche se perdiamo due giocatori importanti per il nostro percorso. Bisogna saper mettere da parte i propri interessi e pensare a quelli dei ragazzi, in modo che possano esprimere tutto il loro potenziale. Non resta che fare un grosso in bocca al lupo ai due gemelli per questa nuova avventura!

Addetto Stampa SPB